Due operatori della Caritas in servizio civile
Finalmente si realizza un sogno coltivato da tempo: due volontari da dedicare alla vicinanza, all’ascolto , al servizio delle tante persone sole e anziane distribuite nel territorio della nostra Parrocchia.
La Caritas diocesana ha curato per mesi con passione e competenza l’iter necessario, ci ha supportato nello stilare il progetto e presentare la domanda all’Ufficio nazionale per il servizio civile e finalmente… dal 28 settembre Anna Carboni e Renato Tidei svolgono il servizio civile in Amandola, per un anno, come operatori della Caritas diocesana.
TRE sono i risultati che ci aspettiamo dal loro lavoro:
1) anzitutto un servizio ed una presenza affettuosa e discreta che renderà più vicini a noi e tra di loro i nostri anziani soli: gireranno infatti per le case settimanalmente e, se più gradito, si faranno sentire anche ogni giorno per telefono.
Nessuno si dovrà più sentire solo!
2) Vorremmo poi che la loro nuova esperienza oltre a matu- rarli umanamente e cristianamen- te,contagiasse al servizio i loro
amici e i giovani di Amandola. Dice bene la pubblicità (questa volta):il servizio civile cambia la vita!
3) Ci auguriamo infine che le relazioni e i contatti che Anna e Renato avvieranno moltiplichino il numero delle persone che si rendano disponibili all’aiuto del prossimo e al servizio. Guai se pensassimo: alle situazioni di disagio provvedono quei due! Il loro lavoro deve far crescere e non diminuire la disponibilità di tutti.
L’amore concreto al prossimo è un compito e una gioia di ciascuno di noi e non può essere delegato agli altri.
L’attività degli operatori della Caritas deve animare alla carità tutta la comunità!

Come sarà il loro servizio, di cui risponderanno alla Caritas diocesana e all’Ufficio Nazionale per il Servizio civile?
Dal 29 mattino, insieme al parroco, girano per visitare le persone anziane e sole, o in situazioni di disagio: con loro stabiliranno le modalità per continuare ad essere utili. Uno di loro sarà a disposizione il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 12 al Centro di ascolto nella sede della Caritas, provvisoriamente ospitata nel locale detto “Oltre” (Piazza Risorgimento n°36).
Potranno prestarsi per commissioni o anche per accompagnare gli anziani dove necessario, creeranno occasioni di incontro e di scambio, organizzeranno uscite signi-ficative sul piano turistico, culturale e religioso: a questo scopo abbiamo chiesto alla Fondazione Carisap un pullmino con pedana adeguata, e gli autisti ufficiali della Caritas, Franco Foresi e Domenico Pascucci sono pronti.
Come potremo aiutare Anna e Renato?
Segnalando persone in difficoltà ai telefoni della Caritas parrocchiale 333.1864723 e 334.1997166 (gentilmente offerti dal Centro Tim di Giacomo Annessi, che ringraziamo di cuore), proponendo idee e iniziative utili, ma soprattutto
offrendo un po’ del proprio tempo per integrare e potenziare il loro servizio. Don Paolo

 

Parrocchia S.S. Ilario e Donato - Via Cesare Battisti, n.129 - 63021 Amandola (FM) - Tel +39 0736 848644
e.mail: info@amandolaparrocchia.it