Chiamalo, se vuoi ... camposcuola
Uno gruppo “dopo-cresima” ha appena terminato una permanenza di sei giorni nel mare della Puglia, a Margherita di Savoia, nell’accogliente struttura del simpatico Gianni Cristiano.
Oltre all’impegno primario (= non scottarsi per il sole implacabile) e a quello automatico (= divertirsi) i sette ragazzi e le quattro ragazze, insieme all’educatrice e al parroco, hanno assolto anche all’impegno quotidiano, che consisteva nel leggere, mettere a confronto e discutere una pagina sui preadolescenti di oggi (dal libro della giornalista Marida Lombardo Pijola, Ho dodici anni faccio la cubista…, Bompiani)
e una pagina di una interessante ragazza ebrea, finora poco conosciuta, morta ad Auschwitz (dal Diario e dalle Lettere di Etty Hillesum, Adelphi edizioni).
Ecco in estrema sintesi le tematiche che sono venute fuori:
- vivere il presente e non continuare a sognare mondi virtuali o alternative improbabili,
- vivere grati e non arrabbiati,
- attenzione: la vita che ci stiamo costruendo potrebbe rivelarsi un inferno,
- non investire troppo o solo sul corpo,
- superare l’idea infantile di un Dio potente che deve risolverti i problemi,
- con i genitori … un atteggiamento meno “dispotico”.
Le ricordiamo ai partecipanti e le segnaliamo a tutti, sperando che diventino impegni condivisi e quotidiani.

 

Parrocchia S.S. Ilario e Donato - Via Cesare Battisti, n.129 - 63021 Amandola (FM) - Tel +39 0736 848644
e.mail: info@amandolaparrocchia.it