La prima Messa di don Lorenzo
Una bella serata di unità, quella vissuta in Amandola in occasione della Prima Messa di don Lorenzo Torresi. Non solo in chiesa, gremita di fedeli partecipi e commossi, ma anche in piazza per la festa che è seguita alla Messa. Familiari e amici di Lorenzo, venuti dal mare a ritrovarsi con noi montagnoli. Gruppi di ragazzi soliti a riunirsi in diversi angoli della cittadina, tutti attorno alle note del gruppo locale The unknown. Gruppi ecclesiali che ordinariamente celebrano in orari e luoghi diversi, insieme stavolta a smaneggiare per preparare i panini con la porchetta, con il salato o il cacio pecorino con le fave, mescolati al gruppo alpini. Aspiranti amministratori, che tra qualche giorno duelleranno in campagna elettorale, insieme in piazza e, ancor più, all'unisono per innalzare i gazebo, gentilmente forniti dalla Pro Loco, che ringraziamo sentitamente. Perfino gli studenti danesi, ospiti temporanei di Amandola, si son mostrati a proprio agio ed hanno contribuito alla festa con il loro scatenato, e pulitissimo entusiasmo.
A che cosa si deve questo miracolo di unità? I cinici diranno che ... dove si mangia è facile ritrovarsi! In parte è certamente opera di don Lorenzo, che non si fa scrupolo di coinvolgere tutti. Noi vogliamo pensare che è opera dello Spirito Santo, perché dove c'è unità c'è lo Spirito.
Allo Spirito affidiamo la persona e il ministero di don Lorenzo e allo Spirito affidiamo questa nostra città, chiedendo che custodisca in essa l'armonia che si è vissuta domenica 3 maggio.

 

Parrocchia S.S. Ilario e Donato - Via Cesare Battisti, n.129 - 63021 Amandola (FM) - Tel +39 0736 848644
e.mail: info@amandolaparrocchia.it