Un bel cammino di Pasqua
Più di venti ragazzi e ragazze, con qualche adulto infiltrato, hanno accolto l'invito che la Parrocchia fa da alcuni anni di dedicare circa cinque ore del sabato santo a camminare per percorsi ormai desueti intorno ad Amandola, meditando su temi (talora purtroppo desueti anch'essi, ma)vitali.
Partendo dalla Chiesa del Beato Antonio alle 10, passando per il ponte romano si è raggiunta la Chiesa della Madonna delle Grazie, in contrada Schiti.
I primi due argomenti: la comunità amandolese, e la sobrietà (tema questo suggerito dallo stile di vita del diacono fra Emanuele dell'amore incarnato (cioè Giacomo Cipriani).
Le domande per questo primo tratto: Di che cosa ha bisogno secondo te la comunità civile ed ecclesiale di Amandola?

Cosa potresti dare alla comunità di Amandola?
(Più tempo? Più attenzione ai problemi? Più attenzione ai singoli? Collaborazione alle varie associazioni? Creare nuovi gruppi per i settori scoperti? Più preghiera? …che altro? )
In cosa metto la mia sicurezza? Di che cosa ho paura?
Si è poi raggiunta la chiesa di San Pietro, riflettendo naturalmente sulla nostra appartenenza alla chiesa, con questi testi molto interessanti:
"I cristiani e la Chiesa non dovrebbero mai temere le domande. Anzi, dovrebbero suscitarle, amarle, sostare in esse. Perché è dalle domande che cresce la ricerca della fede, il desiderio di scrutare i pensieri di Dio". (Simone Weil)

Don Primo Mazzolari ( la tromba dello Spirito Santo della Val Padana , secondo Papa Giovanni XXIII) scriveva : "Quando entrate in chiesa, vi togliete il cappello, non la testa".

Il laico credente – uomo o donna che sia – non deve rifugiarsi sotto le ali della Chiesa per stare al caldo e dimostrare che sa fare. Ha una responsabilità adulta, libera, autonoma, di rendere il mondo più umano della quale risponderà solo a Dio
Arturo Paoli
Recuperando un sentiero ormai abbandonato il cammino è terminato nella chiesa di S.Maria a Pie' d'Agello, dove si è riflettuto sulla bellezza. Ecco le domande proposte: Conti di più sulla bellezza fisica o interiore?
Prova ad elencare gli aspetti della tua bellezza interiore ..
Quando guardi il mondo vedi di più la bellezza o il degrado?

 

Parrocchia S.S. Ilario e Donato - Via Cesare Battisti, n.129 - 63021 Amandola (FM) - Tel +39 0736 848644
e.mail: info@amandolaparrocchia.it