Storia
L’attuale parrocchia risulta dalla unione, avvenuta in epoche diverse, della Pievania di San Donato, della cura di Sant’Ilario e della cura di San Martino alla Vena.
Anticamente monastero benedettino, chiamato prima di San Vitale e poi dei Santi Vitale e Ruffino; in seguito e’ stato chiamato comunemente Abbazia dei S.S. Ruffino e Vitale.
In origine era la “cura” dei Santi Vincenzo e Anastasio, con sede nell’omonimo monastero Benedettino.
Inizialmente semplice “pentura de la Meta”, di cui parla il Consiglio comunale di Amandola del 19.07.1416, divenne chiesa per opera delle famiglie della zona nel 1613.
La chiesa fu costruita prima del sec. XII. Dapprima fu sotto la giurisdizione del monastero benedettino di Sant’Angelo in Montespino. Quando Bonifacio VIII

 

Parrocchia S.S. Ilario e Donato - Via Cesare Battisti, n.129 - 63021 Amandola (FM) - Tel +39 0736 848644
e.mail: info@amandolaparrocchia.it